Hulk Hogan Leaves Wwf

This week President Trump dissolved the Presidential Advisory Commission on Election Integrity, a body that was supposed to root out and prevent suspected voter fraud. The commission’s creation stemmed from President Trump’s unverified claim that millions of people who voted illegally cost him the popular vote in 2016. In its short tenure the commission had no effect on campaign laws and was dogged by controversy that it no longer exists may not be the end of the voter fraud issue.

Alcuni giorni fa mentre ero in macchina mi è capitato di sentire alla radio una discussione tra il conduttore della radio , il suo ospite e un “animalista”(ignoro quale fosse la radio e tanto meno chi fossero i protagonisti della vicenda). Innanzitutto quello che mi ha colpito è stato il modo di come il conduttore della radio aggrediva verbalmente l’animalista , cercando di farlo passare per un cialtrone , cosa che ho trovato davvero poco professionale oltre che ignobile , ma questa cosa ha portato la mia attenzione verso un riflessione. Quando paragoni ad esempio un animale alla persona , nella maggior parte dei casi i protagonisti della discussione ,quelli ovviamente non animalisti hanno una reazione di rabbia , come se li avessi insultati pesantemente.

Stupore? Neanche un po’. Né per la vittoria del Leave (che avevo pronosticato in redazione, i colleghi mi sono testimoni) né per il dato anagrafico. Da che mondo e mondo, si nasce rivoluzionari e si muore conservatori. Insomma, si sono conosciuti e frequentati. Evidentemente si creato un rapporto di stima reciproca, che oggi si rivelato prezioso. A rinforzare l di un ritorno di fiamma professionale tra vecchi colleghi figura la nomina del nuovo Chief Financial Officer, annunciata la settimana scorsa: Ariodante Valeri, anche lui un ex Hertz.

Su immagini di repertorio e inedite sentiamo la voce narrante di Robin Williams che si mette a nudo e, infine, ammette “la stand up per me è sopravvivenza. il jazz, questo è quello che devo fare”.A mettere un po’ di brividi, invece, arriva un horror gotico dall’Inghilterra degli anni ’40. Dopo il grande successo diRoom, candidato a quattro premi Oscar, il registaLenny Abrahamsontorna con The Little Stranger con Domhnall Gleesonprotagonista, oltre a Ruth Wilson, Will Poulter e Charlotte Rampling.

R. Aldo, fu sostituito da Robert Krasker. Mentre la fulminante sequenza della fucilazione è opera del quasi esordiente Giuseppe Rotunno. Il Laboratorio per la Distruzione degli Stati (questo il vero nome del Centro mondialista), ha devastato soprattutto l’Italia, la cultura, la società, la sovranità dell’Italia (l’azzeramento dell’economia ne è soltanto una conseguenza) perché i politici italiani sono degli adepti servilissimi del mondialismo e dell’Ue, tanto che la sua bandiera sventola ovunque e accanto a loro sebbene il Trattato di Lisbona l’abbia in pratica abolita. La fedeltà assoluta ai voleri dell’Europa è data così per scontata che nei programmi politici di questi giorni non se n’è neanche discusso. L’accenno fatto da Berlusconi alla necessità di ridurne il rigore non è soltanto debole ma inutile visto che nessuno parla di denunciare i parametri di Maastricht, che sono il vero cappio al collo dell’economia europea.

Be the first to comment

Leave a Reply