John Hogan Glass Artist

Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa, la Grecia avrebbe emesso un bond con scadenza nel 2017 per un ammontare di 1,5 miliardi di euro. L’avvocato della parte offesa, Nicola Madia, ha ritirato la costituzione di parte civile nel relativo procedimento. Il quotidiano ha evidenziato che, a questo punto, se dovesse essere confermata in appello la condanna a Geronzi e agli altri ex funzionari della Banca di Roma (accusati di bancarotta per distrazione) gli obbligazionisti non avranno pi nulla a pretendere.

Bull Mansion is Worcester’s newest restaurant and event space, touting a new american bistro, a full bar, and several event spaces upstairs including a ball room and several private dining and meeting rooms. Bull Mansion was built in 1876, it was designed by Calvert Vaux who was contracted by Daniel Wesson (of Smith and Wesson) for his daughter Sarah’s wedding present. It is an ornate Victorian Gothic/Stick style granite mansion, which is on US National Register of Historic Places..

Se, come sembra, non tornerà più sul grande schermo dopo Hotel Otello, di Maria Grazia Buccella (già considerata un’attrice di straculto da tutta la nuova generazione di appassionati di cinema italiano) non resteranno che due cose: la sua fumettistica e moderna canzone “Il popò” e la sua fisica recitazione in Basta guardarla, pellicola che la celebrò come attrice e che la fece evadere dai ruoli dorati della caratterista stile Marilyn Monroe.Eccellente attrice con una carriera cinematografica relativamente breve che ha preso il via a partire dagli ultimi anni della commedia all’italiana approdando direttamente a quella sexy dove, con la sua bellezza carnale e svampita, quasi comica, si è inserita nella Cinecittà di allora, conquistandosi un dorato posto fra le stelline che si erano accese.Debuttò come attrice nel 1951, nel film francese di Raymond Bernard La nostra pelle, accanto a Paolo Stoppa, e dopo qualche anno apparve in Rasputin di Georges Combret (1954) con Milly Vitale. Finalista a Miss Universo nel 1959, viene scelta da Antonio Margheriti per il peplum Il crollo di Roma dove interpreta Xenia, seguito successivamente dalle commedie più impegnate: Adultero lui, adultera lei (1963) di Raffaello Matarazzo, Il boom (1963) di Vittorio De Sica, con Alberto Sordi e nella piccola parte della segretaria, e in Il gaucho (1965) di Dino Risi, con Vittorio Gassman.Spostatasi in Francia, è presente in moltissime pellicole di Christian Jaque come: Donne, mitra e diamanti (1965), La guerra segreta (1965) e Segreti che scottano (1967). Tornata poi in patria, viene scelta da Pasquale Festa Campanile per Adulterio all’italiana (1966) e Una vergine per il principe (1966), dove ha l’occasione di confrontarsi con attori del calibro di Nino Manfredi, Catherine Spaak, Virna Lisi, Philippe Leroy e Paola Borboni.

Be the first to comment

Leave a Reply